Il soggiorno: lo spazio della casa in cui ogni particolare assume un grande significato.


Immagine da nostro Pinterest. Un soggiorno dove luce e tessuti sono protagonisti.


Il soggiorno è lo spazio più intimo e il più conviviale di tutta la casa, secondo forse solo alla cucina, che ci accoglie di rientro dalle nostre commissioni durante il giorno o alla sera dopo una giornata lavoro. E’ il luogo in cui possiamo goderci momenti di relax personali, abbandonandoci sul divano a leggere un buon libro, sorseggiando un bicchiere di vino o guardando un film, o dove possiamo vivere intesi momenti di vita familiare; è anche la cartolina con cui ci presentiamo ai nostri ospiti che, entrando e accomodandosi sul divano a scambiare due chiacchere o al tavolo per la cena, si immergeranno nello stile della nostra casa e conosceranno qualcosa di più di noi.


Immagine da nostro Pinterest. Un divano di design e l’attenzione ai dettagli per questo soggiorno dove il panorama diventa una carta da parati naturale esaltando le scelte progettuali.


Il soggiorno può occupare un ampio locale, soprattutto se comprende anche la zona cucina, oppure un piccolo spazio ma, in entrambi i casi, deve rispecchiare la nostra personalità e rispondere alle esigenze nostre e della nostra famiglia. Un progetto completo che preveda gli arredi portanti – parete attrezzata, salotto e tavolo - nello stile classico, di design, country, shabby chic, minimal, industrial o altro, che più ci rappresenta; che valuti la sorgente e la diffusione di luce naturale nella stanza e suggerisca l’illuminazione adeguata all’ambiente, i colori delle pareti e degli arredi e, infine, che individui eventuali accessori e complementi, eliminando il superfluo e organizzando lo spazio con intelligenza.


Immagine da nostro Pinterest. Essenze naturali chiare e tanto bianco in questo arredamento in stile shabby.


Nel caso in cui il living comprenda la cucina, i due ambienti vanno progettati come uno spazio dallo stile unico, nel quale passare con agio e disinvoltura dalla cucina alla tavola e dalla tavola al divano. Certamente il salotto moderno si adatta a queste contaminazioni ma occorre organizzare gli spazi e gli arredi in modo che emergano ordine, linearità e armonia. In base anche all’esatta metratura, si potrà progettare un ambiente unico, un open space a pianta libera, con un soggiorno multitasking.


Immagine da nostro Pinterest. L’importanza della coerenza di stile nell’arredare un unico ambiente.


Se ci troviamo ad arredare un ambiente piccolo dobbiamo scegliere il punto focale della nostra stanza, che diventerà il protagonista indiscusso del nostro spazio. Qualora esistessero elementi architettonici come un camino, la scelta si imporrebbe da sè, diversamente, potremmo giocare con i colori: più classicamente i toni del pastello per rilassare, il giallo limone per stimolare, il bianco per dilatare lo spazio; ma ricordiamoci che i tocchi di colore forti catturano lo sguardo e lo distolgono dai difetti, che il nero non è da escludere a priori e che possiamo amalgamare i colori delle pareti con i toni dei colori degli accessori. Le ultime tendenze addirittura propongono forme geometriche - esagoni, triangoli e righe verticali - per dare forza e carattere all’ambiente ma... attenzione a non esagerare.


Immagine da nostro Pinterest. Un camino moderno e una bella parete verde per rendere questo spazio soggiorno unico anche in uno spazio contenuto.


In particolare, la parete che ospita la cucina dovrà essere luminosa e ben areata e, la cosa migliore, sarebbe avere il soggiorno sul lato opposto, mettendo al centro tavolo e sedie, per mettere in risalto la doppia anima dello spazio.

Da evitare tendaggi pesanti alle finestre che renderebbero il soggiorno cupo e poco illuminato ma consigliati i tappeti, utili a definire le zone del soggiorno, meglio se colorati o con forme, geometriche perché danno profondità alla stanza.


Immagine da nostro Pinterest. Il tappeto con i suoi disegni geometrici caratterizza il soggiorno.


Soprattutto in un ambiente più ampio, o comunque, se la metratura lo consente, è importante definire l’area dell’ingresso, anche perché è molto comodo e funzionale avere un posto in cui appoggiare borse, cappotti giacche e, se necessario, riporre scarpe. Un angolo funzionale può prevedere uno specchio, per ampliare visivamente lo spazio, utile per un ultimo sguardo alla “mise” prima di uscire, ma anche per riporre oggetti, qualora avesse il bordo largo; ganci alla parete per appendere borse e cappotti; scatole o ceste per riporre gli oggetti che non si usano spesso; una scarpiera e, se possibile, qualche pianta o complemento per personalizzare.


Immagine da nostro Pinterest. Bellissima e di design la soluzione del mobile ingresso di Caccaro con mille possibilità di personalizzazione e finiture.


Se vogliamo separare visivamente e concettualmente cucina e soggiorno possiamo inserire un divano, rivolgendolo verso la TV, con lo schienale verso la cucina e, se si ha sufficiente spazio, possiamo creare una divisione ancora più marcata appoggiando una credenza, una madia o una console dietro il divano, utili punti d’appoggio anche per la zona pranzo.

Anche le pareti attrezzate autoportanti pavimento-soffitto possono dividere in due parti un ambiente: di uno spessore che solitamente non supera i 40 cm, in genere non hanno il fondale, sono a vista e permettono il passaggio di luce e aria ma assicurano la schermatura tra gli spazi. Possono svilupparsi in composizioni verticali – particolarmente adatte a un living piccolo – ma anche in altezza e lunghezza, creando soluzioni discrete ma perfettamente adattabili all’ambiente in cui vengono inserite e alle possibilità di contenimento.


Immagine da nostro Pinterest. Una libreria studiata nel dettaglio. Divide l’ambiente senza ostacolare la luce.


Pareti attrezzate e mobile Tv.

Più comunemente le pareti attrezzate poggiano su una parete del soggiorno, occupandola per intero o solo per una parte. Possono contenere ripiani e mensole a vista, o “nascoste” da ante o da pareti scorrevoli, piccoli vani aperti e nicchie, il tutto realizzato in legno, acciaio, ferro battuto, vetro, cartongesso, etc... La parete potrà essere flessibile e personalizzata, quindi espressione del nostro stile. È molto importante prediligere soluzioni cromatiche che si integrino con il colore delle pareti. I laccati opachi e i colori neutri per i frontali si abbinano facilmente a tutti i colori o alle essenze del legno delle spalle e delle schiene a vista, nei vani a giorno o con ante di vetro. Il legno, nelle sue diverse declinazioni, rimane comunque sempre un materiale di tendenza.



Rendering di nostra realizzazione su misura.


Quando non è previsto nell’arredamento un apposito mobile TV, gli accessori tecnologici della casa vengono inseriti nella parete attrezzata. In questo caso si può progettare una soluzione dalle linee pulite, garantendo la massima continuità delle superfici: solo allo scorrere delle ante, dietro quella che sembra essere una superficie unica, si svelerà la presenza della TV e degli apparecchi connessi.


Immagine da nostro Pinterest. La libreria Random di MDF con il suo design unico dato dalla composizione secondo differenti moduli.


Per gli amanti dei libri possiamo dedicare una parte o l’intera parete a librerie componibili, utilizzando mensole di ogni forma e colore, magari accostandovi una moderna versione della sedia a dondolo - che ne pensate di quelle sospese?! - affiancata ad un tavolino basso su cui appoggiare il libro che state leggendo, qualcosa da sgranocchiare e da bere.

È possibile illuminare la parete attrezzata ad esempio con un sistema di led regolabili con telecomando o tramite app su smartphone: così assicureremo visibilità riguardo a quanto è contenuto nella parete attrezzata e creeremo un’atmosfera accogliente e rilassante.


Immagine da nostro Pinterest. Libreria Elisabeth di Cappellini.


Una buona alternativa, soprattutto se il nostro living è piccolo, è il mobile TV, che andrà posizionato preferibilmente di fronte al divano, in modo tale che la TV sia ad un’altezza media tra i 95 e i 100 ce dal pavimento, con un campo visivo di almeno 40° e che non ci sia una luce diretta o riflessa nello schermo.


Immagine da nostro Pinterest. Mobile componibile Treku. Tante soluzioni componibili con un’ampia gamma colori e di finiture.


Il mobile TV, solitamente di medie dimensioni, viene posto sotto lo schermo; può essere con ripiani completamente a vista e nascondi cavi, oppure con ante e cassetti. Possiamo avere mobili TV dalle linee molto pulite ed essenziali in stile minimal, o in stile scandinavo realizzato in legno chiaro e bianco che suggerisce un senso di armonia e purezza. Il mobile TV shabby chic o provenzale può essere inserito in un contesto dai colori pastello e impreziosito da richiami color lavanda e centrini fatti a mano; mentre lo stile vintage predilige il legno massiccio e chiede di essere inserito in un living che rispecchi lo stesso stile.


Tavolo fisso o allungabile e consolle.

Una volta arredato il punto focale del nostro living, un altro elemento fondamentale a cui dedicare un pensiero è il tavolo, che può essere fisso o allungabile o sostituito da una consolle.


I tavoli di elementi si distinguono per la loro solidità e il design lineare e semplice. Tantissime le combinazioni di finitura di gambe e piano.


Il tavolo allungabile è un normale tavolo da pranzo che può aumentare la superficie di estensione e i il numero di posti disponibili, con un sistema di apertura ad allunghe, che solitamente si depositano al di sotto del piano, o un sistema a libro, che consente di raddoppiare la superficie disponibile. Solido e robusto, non richiede di essere aperto ogni volta ed è sempre pronto ad accogliere i suoi commensali. Possiamo averlo nei più svariati materiali e colori; anche la scelta della forma deve essere funzionale al contesto in cui è inserito. Il più diffuso è il tavolo rettangolare ma, in questi ultimi anni, è tornato a fare capolino il tavolo rotondo: senza spigoli, adatto anche ad ambienti piccoli, favorisce un’atmosfera più intima e informale poiché tutti posso guardarsi in viso mentre parlano, è meno ingombrante e allo stesso tempo più spazioso.


Il tavolo tondo di Eero Saarinen prodotto da Knoll. Design elegante e sinuoso adatto ad ogni contesto e stile, disponibile anche in forma ovale e con svariate dimensioni e finiture.


Icona di stile degli anni ’60 e ’70, possiamo trovarlo con un carattere più contemporaneo realizzato in laminati materici anche negli effetti cemento e legno invecchiato, verto ceramica, legno effetto vintage, vetro trasparente e colorato, con basamenti in ferro e alluminio. È possibile allungarlo, ottenendo un tavolo ovale.


La consolle Elementi si richiude in poco spazio diventando un comodo appoggio o una comoda scrivania home office.


La consolle allungabile è un tavolo che, quando inutilizzato, può essere richiuso quasi completamente fino a diventare piccolo come un porta computer, ma che con particolari tecniche di apertura e sistemazione delle allunghe, può raggiungere dimensioni assai più estese. Molto funzionale per chi ama invitare amici e parenti ma non ha molto spazio per avere tavoli fissi grandi, la consolle, una volta smontata, può essere facilmente collocata in un salotto senza grandi problemi di spazio -in genere misura 90x40cm - e fungere da scrivania, piano porta oggetti o appoggio per pc o TV.


Se necessario la consolle si trasforma in un tavolo allungando la struttura e posizionando i piani facendolo diventare un tavolo soggiorno solido e bello da vedere.


Esistono molti modelli di consolle allungabili; possiamo scegliere tra prodotti semplici, originali, di impronta classica o in stile contemporaneo, avendo a disposizione diversi materiali per il piano e le finiture. Occorre quindi avere ben chiaro qual è il nostro stile (retrò-chic, nordico, tecno, robusto, minimal o industriale?) e quello della nostra casa.


#orbitarchitettura#legoinorbita#living#soggiorno#architettura#design#ristrutturazione#arredo#interiordesign

OrBiTa S.r.l.

Sede Legale: Via San G. Cottolengo n. 32

20143 Milano
Ufficio: Via Caianello n. 23

20158 Milano
C.F. e P. Iva: 10564220969

M@il: info@orbitarchitettura.it

Telefono 02.87169561

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle
  • Pinterest - Bianco Circle
130x28_white.png
badge86_25@2x.png
Archiproducts_Ambassador-Badge-Light.png